Torta bignè con panna e frutta fresca per un giorno speciale

torta bignè

Buongiorno amici di Cappuccino e Cornetto! Oggi giorno speciale perchè si festeggia San  Giuseppe, e poi la festa del papà..e nel mio caso aggiungo anche il compleanno di mamma e l’onomastico!
Quindi un giorno specialissimo in casa mia!

Sono lontana dai miei ma so che adorano( soprattutto mamma) le zeppole, e ricordo di quando andavamo in pasticceria a comprarle proprio in questo giorno ( da noi le zeppole sono dei bignè grandi cotti al forno farciti con crema pasticcera e amarene a decorazione). Pochi giorni fa ho postato la ricetta di zeppole al forno ma per festeggiare questo giorno speciale..una zeppola speciale! 😀

torta bignè

Infatti non è proprio una zeppola…ma una tortabignè! Non saprei come chiamarla! La base è pasta choux e poi ho aggiunto panna e frutta come quando si decora una torta o una pavlova!

Avevo deciso infatti di fare le zeppole ,come tradizione vuole, per la festa del papà, ma era anche il compleanno di mamma e quindi ci voleva una torta…e allora…una tortabignè farcita con panna ci sta bene no?:D
Approfitto del post per fare gli auguri ai miei genitori, anche se non possono effettivamente assaggiare il dolce che ho preparato posso assicurare che è buonissimo! 😛

Torta bignè con panna e frutta fresca per un giorno speciale
Print
Categoria: Dolci
Cuisine: Italian
Autore:
Una base di pasta chou arricchita con panna e frutta fresca
Ingredienti
  • Per la pasta choux:
  • 125 ml di latte
  • 125 ml di acqua
  • 100 g di burro
  • ½ cucchiaio di sale
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 150 g di farina
  • 4 uova intere
  • per la decorazione:
  • zucchero a velo
  • 125 ml di panna fresca da montare
  • frutta fresca ( mirtilli- fragole e lamponi)
Preparazione
  1. Mettete in una pentola il latte, l'acqua, il burro sale e zucchero e portate a bollore.
  2. Appena inizieranno a vedersi le prime bollicine, togliete dal fuoco e aggiungete ( in un unica volta) tutta la farina a pioggia.
  3. Mescolate per bene con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto liscio.
  4. rimettete sul fuoco epr un minuto circa fin quando il composto non si asciugherà e sistaccherà totalmente dalle pareti.
  5. Togliete dal fuoco e fate raffreddare l'impasto.
  6. Appena freddo aggiungete un uovo e mischiate per bene. Aggiungete poi il secondo ( solo dopo che il primo è stato assorbito per bene) e così procedete con il terzo e quarto.
  7. Mettete l'impasto in una sac a poche con una bocchetta a stella (o liscia) grande ( se volete fare una solta torta) oppure una bocchetta più piccola se preferite fare dei bignè.
  8. Create un cerchio su una gratella, io ho usato la gratella forata e non ho messo carta da forno.
  9. una volta fatto il cerchio di pasta choux, infornate a 180° per 20 minuti ( io ho usato il forno ventilato) e poi altri 15 minuti con forno statico aperto pochissimo per far uscire il vapore.
  10. Una volta che i bognè e la base bignè ha una superficie bella colorita spegnete il forno e apritelo poco facendo uscire tutta l'aria e fate raffreddare tutto su una gratella per dolci.
  11. una volta fredda, decorate la base di pasta bignè con panna montata ( se vi piace aggiungete qualche cucchiaio di zucchero a velo per addolcirla) e poi aggiungete la frutta fresca intera.
  12. Spolverate di zucchero a velo e portate in tavola.

Insomma si capisce che basta fare una base circolare di bignè e via…il gioco è fatto 😀
Dalla foto di seguito potete vedere le bocchette che ho usato, una a forma di stella per fare la base di pasta choux e l’altra per la decorazione, che è solo un zig zag morbido su tutta la torta .

torta bignèVorrei però scrivervi anche delle mie esperienze con la cottura dei bignè. Già nel post delle zeppole vi avevo scritto i miei dubbi nell’usare i tempi e le temperature che venivano date su altri blog o siti.
Io vi consiglio di provare una volta e poi affidarvi alla vostra esperienza, perchè solo voi conoscete il vostro forno.Per prima cosa, come ho già fatto per le zeppole, anche in questo caso ho usato una teglia forata, quindi non ho usato carta forno e ho dato la forma della base di pasta choux direttamente sulla teglia. In questo modo i bignè cuociono benissimo, e si alzano molto. Una volta freddi però bisogna aspettare che siano ben freddi prima di toglierli dalla teglia e io consiglio di usare una paletta per dolci e non toglierli con le mani perchè l’impasto che va a finire nei buchini potrebbe farvi rompere il bignè.

Questa volta infatti ho voluto provare il forno ventilato per la cottura della pasta choux. A differenza di molti che dicono di cuocere in forno statico io mi son trovat molto meglio nella cottura con forno ventilato. Lo stesso mi era capitato con le meringhe…tutti dicono di cuocere in forno statico…io invece cuocio nel ventilato e in questo modo a me vengono benissimo…ho provato un paio di volte con lo statico e poi con la cottura con apertura..e niente non mi vengono.

torta bignè

I bignè..la stessa cosa insomma, posso dire di preferire il ventilato e farò di nuovo esperimenti così arriverò finalmente alla cottura perfetta dei bignè!
Come potete vedere,

Bignè- pasta chouxoltre all’impasto della mega base di bignè  con questa dose son riuscita a fare anche altri 6 bignè molto grandi. La ricetta è diversa da quelle fatte fino ad ora perchè nell’impasto oltre all’acqua c’è anche il latte. La ricetta di è Michel Roux e devo dire che mi è piaciuta molto, sia nella consistenza che poi al sapore.

torta bignè

Sarà da riprovare! Ma vi terrò aggiornati sui miei esperimenti!

Bene, direi che è tutto…rinnovo gli auguri ai papà, a chi si chiama Giuseppe ( con tutte le varianti ) e nel mio caso aggiungo anche i doppi  auguri alla mamma!
BUON 19 marzo!

:::::::ShoppingFood:::::::
Teglia forata: Peroni snc
Vassoio in vetro: Ivv Maestri vetrai
:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Pingback: Biscotti viennesi | Cappuccino e Cornetto

  2. bellissima questa torta ,ricorda il paris brest . Deve essere buonissima e leggera .Ma io ho il diabete …stefania campagnuolo

  3. Stefania grazie per aver lasciato un messaggio, ci sarà modo anche di preparare una torta del genere con poco zucchero ^_^